Come allenarsi in bicicletta

di Tiziana Biviano difficoltà: media

Come allenarsi in bicicletta Avete mai pensato che allenarsi in bicicletta è più difficile di quanto si possa immaginare? Spesso manca proprio una preparazione adeguata e non solamente fisica, bensì anche mentale. Certo dipende dall'uso che ognuno desidera darne, però la bicicletta è praticamente da considerarsi come una filosofia di vita, uno stile di vita a cui non tutti sono pronti. Serve molto allenamento. Vediamo in questa guida come è possibile dunque esercitarsi e fare della bicicletta uno splendido uso.

Assicurati di avere a portata di mano: Una bicicletta affidabile, non necessariamente costosissima Un caschetto omologato Dei guanti specifici, per una presa migliore sul manubrio Una borraccia d'acqua Una pompa portatile per eventuali perdite di pressione Almeno una chiave inglese multifunzione, se non abbiamo un mini-kit da ferramenta

1 Partiamo dal presupposto che nemmeno chi va in palestra da poco inizia a fare grossi e duri esercizi. L'allenamento deve essere costante sì, ma essenzialmente graduale.
All'inizio è meglio non forzare troppo la mano e non costringerci a pedalare, se le nostre gambe davvero non ce lo consentono. Pedalare in compagnia, poi, potrebbe essere una soluzione per alleviare la fatica e far passare il tempo più velocemente.

2 In secondo luogo, non prolungare troppo le sessioni d'allenamento, perché stancarsi eccessivamente può essere controproducente. In terzo luogo, è importante essere costanti: ridurre anche a pochi minuti al giorno le prime uscite e allungare progressivamente la durata dell'uscita è l'unico metodo per ottenere dei risultati duraturi, anche se cominceranno ad arrivare entro uno o due mesi.

Continua la lettura

3 Una volta cominciato a pedalare, per il primi 20 minuti faremmo bene a tenere un ritmo tranquillo, senza sforzarci o alzare troppo le pulsazioni cardiache.  Una seconda fase può invece consistere in una pedalata più intensa, di una o due ore: in questo frangente possiamo anche spingere al massimo i nostri sforzi - ma solo per pochi minuti consecutivi - e alternare fasi più intense a pedalate più regolari.

4 Trascorso il grosso dell'allenamento, possiamo ritornare a un ritmo più blando per un altro quarto d'ora: in questa fase di de-faticamento, permettiamo ai muscoli di recuperare la loro forma naturale e al sangue di pulsare secondo il suo solito ritmo. Consigliamo anche di abbassare i rapporti della bicicletta così da ammorbidire ancora la pedalata. Come accennato nell'introduzione, non dimentichiamoci dello stretching: è importante sciogliere i muscoli e allungarli, in modo da tenerli sempre elastici e impedire che la sola contrazione possa danneggiarci. Una cosa su cui non abbiamo speso molte parole riguarda la scelta della bicicletta. Mi raccomando di farvi consigliare da uno specialista perché esistono bici per ogni esigenza. Se passerete molto tempo in città sceglietene una da passeggio, sennò optate per la stra famosa mountain bike.

Come allenarsi in mountain bike Come allenarsi con la spin bike Spinning: come allenarsi Come allenarsi per le salite in bicicletta

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli