Come pescare il pesce gatto

di Alessandro Neri difficoltà: facile

Come pescare il pesce gattoLeggi   torange-it.com Sport rilassante e contemplativo per antonomasia, ma di certo non banale, la pesca come tutte le altre attività ha le sue regole e i suoi trucchi, non basta certo munirsi di una canna ed andare; in questa breve guida daremo delle semplici direttive su come pescare il pesce gatto. Dove e come, ma anche quali tipi di esche e attrezzature usare.

Assicurati di avere a portata di mano: Canna da pesca Esche naturali

1 Il pesce gatto (nome scientifico: Ictalurus melas e Ictalurus puncatus a seconda della varietà) è un pesce che proviene dall'America settentrionale e si è diffuso largamente all'inizio del '900 nell'Italia del nord nel bacino del Po e in quella centrale; è un animale dal corpo cilindrico privo di squame, bruno/violaceo sul dorso, più chiaro e verdastro sui fianchi e dorato sul ventre, con una testa grossa e appiattita e la bocca, anch'essa di generose dimensioni, contornata da otto “baffi” che gli hanno fatto meritare il caratteristico nome. Può arrivare ad essere lungo anche 50 o 60 centimetri e a pesare fino a 3 chili, ma difficilmente si pescheranno esemplari di oltre il mezzo chilo o giù di lì.

2 I pesci gatto vivono nelle acque con poca corrente o stagnanti, laghetti, torrenti e anche nei canali; si adattano molto e per questo motivo vengono anche allevati in stagni di pescicoltura. Questi pesci sono predatori molto ghiotti di uova e di avannotti e sono quindi molto dannosi per le altre specie. Vivono appostati sui fondi anche fangosi e si nascondono fra la vegetazione acquatica, amano le acque temperate anche se resistono agevolmente a temperature più basse. Il periodo migliore per la loro pesca è in estate, sono particolarmente attivi nelle ore serali intorno al tramonto e di notte.

Continua la lettura

3 La tecnica di pesca migliore per questo pesce è quella a fondo, non dissimile da quella usata per la pesca di carpe ed anguille; si usano ami da 10 o 12 e come esca bigattini, ma anche lombrichi o pesciolini; il pesce gatto che, ricordiamolo, è un predatore, è molto vorace e frenetico nei suoi attacchi e non è particolarmente sospettoso, ma molto combattivo, si consiglia perciò l'uso di una lenza dalle dimensioni generose, non inferiori a 0,20, perché il suo recupero, una volta allarmato, può essere assai impegnativo, per la sua forza ma anche per l'ambiente in cui vive che, come detto, è generalmente ricco di appigli e ostacoli.  Sulle pinne ha degli aculei in grado di inoculare un veleno molto doloroso, quindi è necessaria la massima attenzione quando lo si recupera e lo si slama.. 

Guida alla pesca in fiume Come iniziare a pescare Come portare vostro figlio a pesca Come Pescare Al Lancio

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili