Pallavolo: regole di gioco

di Patrizia Gigliotti difficoltà: media

Pallavolo: regole di giocoLeggi Uno degli sport più praticati in Italia, fin da piccoli, e senza distinzione tra maschi e femmine è sicuramente la pallavolo. In questa guida, andremo ad esaminare le regole di gioco di questo bellissimo sport, che spesso ha regalato al nostro Paese, tante soddisfazioni in manifestazioni di carattere internazionale!

1 La pallavolo, spesso chiamata anche volley, è uno sport di squadra. Le squadre a sfidarsi durante ogni incontro, sono 2. Ogni team è composto da 6 giocatori, i quali sono separati da una rete posizionata a metà campo, che divide il terreno di gioco rettangolare, in due settori di uguali dimensioni. Considerando anche le riserve che è possibile portare in panchina, l'allenatore della squadra, avrà a disposizione un massimo di 13 giocatori. Lo strumento utilizzato in questo gioco è un pallone di cuoio vero o sintetico del peso di 260-280 grammi. La rete divisoria, nella sua parte superiore, raggiunge per i maschi 2,43 metri di altezza, per le donne invece l'altezza è 2,24 metri. Analizziamo adesso lo scopo del gioco e le sue diverse fasi.

2 Lo scopo della pallavolo, è quello di fare cadere la palla nel terreno di gioco occupato dalla squadra avversaria, o in alternativa, all'esterno del terreno di gioco, ma dopo aver procurato il tocco da parte di un avversario. Ogni incontro viene suddiviso in 5 set, e la partita viene vinta dalla squadra che riesce ad aggiudicarsene 3. Il set viene vinto dalla prima squadra che raggiunga i 25 punti, mantenendo 2 punti di margine sugli avversari. Se si dovesse arrivare ad un punteggio di 2 set pari, nel quinto e decisivo set, si procede ad effettuare il tie break, e in questo caso, vince il match la squadra che si aggiudica prima dell'altra 15 punti, con uno scarto di 2 sull'altra compagine.

Continua la lettura

3 Ogni azione di gioco, ha inizio con un servizio effettuato al di là della linea finale del campo, dal difensore destro della squadra, e a partire dal fischio dell'arbitro, il giocatore ha a sua disposizione 8 secondi di tempo per effettuare la battuta, facendo attenzione a non calpestare la linea di fondo campo.  Una volta messa in gioco, ogni squadra ha la possibiltà di effettuare tre tocchi per inviare la palla nel territorio avversario.  Approfondimento Sport: Le regole del Beach Volley (clicca qui) Nel conteggio è da escludere l'eventuale tocco del muro, che è quella azione di disturbo, effettuata dalla squadra in ricezione, che con i giocatori posizionati a ridosso della rete, in salto, e con le braccia alzate oppongono un ostacolo alla schiacciata della squadra avversaria.  Durante le azioni di gioco, il tocco da operare nei confronti del pallone dev'essere un tocco secco, e non accompagnato.  In questo caso, infatti, viene fischiato il fallo di trattenuta.  Ogni giocatore, non può toccare per due volte consecutivamente nella stessa azione il pallone, limitandosi ad una.  I "fondamentali", che devono essere parte integrante del bagaglio tecnico di ogni giocatore, sono: il servizio, il bagher, il palleggio, il muro e i vari colpi d'attacco, come la schiacciata, il pallonetto, la piazzata, e ancora altre tecniche.  Ecco dunque riassunti in breve le regole di gioco e le azioni di questo meraviglioso sport, amato in tutto il mondo senza distinzioni, da grandi e piccini!


Foto presa da: notizie.  Comuni-italiani.  It. 

Beach volley: le regole del gioco Le regole della pallavolo I ruoli del volley maschile Pallavolo: infrazioni e violazioni

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili