Tennis: come allenare il rovescio

di Giovanni Di Dario difficoltà: media

Tennis: come allenare il rovescio Uno dei colpi più usati e anche più difficili da utilizzare nel tennis, è sicuramente il rovescio. Nell’evoluzione di questo sport, anche questo movimento per impattare la pallina, ha subito un cambiamento, che si nota soprattutto a livello agonistico, dove ormai sono tantissimi i giocatori che nel colpire la sfera, mantengono la racchetta a due mani. Mentre sui campi amatoriali, è molto più frequente vedere il rovescio ad una mano. Infatti, in quest’ultimo caso, di norma giocato ad un livello qualitativo più basso, perché magari si è alle prime armi, si ha spesso il solo scopo di realizzare una buona fase difensiva sul “lato debole” e quindi di rispedire dall’altro lato della rete la pallina.

1 Tennis: come allenare il rovescio Per il rovescio con la racchetta impugnata a due mani, è importante soprattutto allenarsi sulla rotazione delle spalle e sulla distribuzione del peso che deve passare quando si carica il colpo dalla gamba posteriore a quella anteriore. Ciò, permette effettivamente di dare una maggior potenza nell’esecuzione. Ed è proprio questo, una delle “cause” di successo di questo colpo, che si è affermato nel tennis odierno che punta tantissimo sulla prestanza fisica, sulla velocità, sulla potenza e quindi sulla capacità motoria di coprire l’intero campo di gioco a discapito spesso di un minor tasso tecnico. Ormai su tutti i campi principali del circuito mondiale di tennis, questo tipo di gioco va per la maggiore.

2 Di contro, il rovescio ad una mano, che come sopra già scritto si vede di più in sfide a carattere amatoriale o tra principianti, ha come qualità principale, una maggiore copertura del campo, permettendo un maggiore allungo, e offre una migliore sensibilità nell’impatto con la pallina, potendo magari, caricare di effetto la palla smorzandola per preparare la discesa a rete. Questo colpo deve essere effettuato con la racchetta leggermente obliqua (in senso antiorario) con il braccio completamente disteso. Per una corretta riuscita, occorre poi impattare la palla davanti alla gamba avanzata e con la mano del braccio lib ero portata all’altezza del cuore.

Continua la lettura

3 Tennis: come allenare il rovescio Una volta scelta la propria tecnica preferita, che ovviamente un giocatore bravo e completo dovrebbe essere in grado di alternare, un allenamento che può dare evidenti segni di miglioramento nel giro di qualche settimana è quello del muro.  Abbandonato negli anni ottanta, dopo che aveva spopolato a tutti i livelli agonistici e non, il muro negli ultimi anni è stato rivalutato tra le tecniche di allenamento, perché in un lasso di tempo relativamente breve anche 30-40 minuti, permette di colpire numerose volte la pallina.  Approfondimento Come Eseguire Un Buon Rovescio A Due Mani Nel Tennis (clicca qui) Ed è per questo, per permettere una costante ripetizione del colpo che è consigliato per allenare il rovescio. Altro metodo, che favorisce la ripetizione costante del rovescio, è quello di allenarsi usando la pallina agganciata tramite un cavo elastico ad una piccola base pesante appoggiata al suolo, che ha l’effetto di far tornare indietro la palla dopo averla colpita.. 

4 Ma se la passione per il tennis vi cattura, il consiglio migliore, è quello di frequentare qualche tennis club, dove un maestro in poche lezioni, potrà correggere tanti errori di postura e di posizione invisibili ai vostri occhi che miglioreranno il vostro rovescio in modo da stupire i gli avversari in partita.

Come tenere la racchetta mentre si gioca a tennis Tennis: come allenare il dritto Come fare un topspin a tennis Come Fare Il Rovescio Backspin Nel Tennis

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili